domenica 23 dicembre 2012

IL PANDORO E LE SORELLE SIMILI - BUON NATALE




Ve lo avevo promesso ed eccomi qui per il post natalizio e i miei cari auguri di Buon Natale a tutti voi lettori del blog. 
Vi ringrazio di cuore per essere sempre in tanti a seguire i miei fracassi culinari e spero davvero prossimamente di poter essere più presente nelle vostre belle cucine.
C'è aria di cambiamento nel mio mondo virtuale, è tutto nella mia testa e ancora un po' confuso ma ho davvero bisogno di non badare più a tante sciocchezze e così una certa decisione presto verrà presa e sarà un po' come ritornare ai vecchi tempi ( spero ) quando questo passatempo era divertente e si entrava in rete per farsi quattro sane risate, per imparare qualcosa di nuovo e soprattutto per condividere quel che si poteva, ora ho l'impressione che il vento sia cambiato e la cosa non mi piace tanto ma è solo un mio pensiero magari mi sbaglio e sono soltanto io che semplicemente mi sto facendo un film.


Buon Natale gente e che quest'anno sia più sereno che mai, un abbraccio e alla prossima torta per un compleanno speciale.

Chabb



Ho sempre fatto il pandoro con la ricetta di Alice ed è sempre venuto benissimo ma questo ho voluto provarlo con le indicazioni preziose delle Sorelle Simili e come sempre non si poteva sbagliare, un profumo fantastico e una morbidezza infinita quindi non abbiate paura e buttatevi subito.
Io sono partita nel tardo pomeriggio poi ho lasciato a riposo in frigo per 12 ore e via con la sfogliatura. 



Submitting to YeastSpotting 

 Ingredienti e procedimento


IL LIEVITINO

  • 15 g. di lievito di birra
  • 60 g. di acqua tiepida
  • 50 g. di farina di forza
  • 1 cucchiaio di zucchero 
  • 1 tuorlo d'uovo

In planetaria versare l'acqua e sciogliere il lievito, aggiungere lo zucchero, la farina e il tuorlo. Amalgamare bene il composto e lasciar lievitare per un'ora fino al raddoppio. Io in forno spento.



I° IMPASTO


  • 200 g. di farina di forza
  • 3 g. di lievito di birra fresco
  • 25 g. di zucchero semolato
  • 30 g. di burro morbido
  • 2 cucchiai di acqua
  • 1 uovo intero

Riprendere il lievitino e incorporare il lievito sciolto nell'acqua, la farina, l'uovo e lo zucchero, impastare bene e unire il burro continuando a impastare fino a che tutto sarà ben amalgamato. Lasciare raddoppiare di volume, ci vorranno 45-50 minuti. Io in forno spento.



II° IMPASTO

  • 200 g. di farina di forza
  • 100 g. di zucchero semolato
  • 2 uova intere
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 stecca di vaniglia, i semini


  • 140 g. di burro a temperatura ambiente per sfogliare


Riprendete l'impasto e unite la farina, lo zucchero, le uova, il sale e vaniglia impastando per 15 minuti fino a che tutto sarà liscio e compatto.
Lasciate raddoppiare di volume nella ciotola coperta, ci vorrà almeno un'ora e mezza sempre nel forno spento.
A questo punto riponete l'impasto in frigorifero, io l'ho tenuto per 12 ore ma voi potete anche lasciarlo per tre quarti d'ora e poi passare alla sfogliatura. Nel libro "Il pane e roba dolce" le Sorelle Simili scrivono che il riposo in frigo può essere di 30-40 minuti e si può prolungare fino alle 8-12 ore.




Ora passiamo alla sfogliatura.

Riprendete l'impasto e rovesciatelo sulla tavola, tirate un quadrato con il mattarello e distribuite il burro a pezzetti oppure come ho fatto io già steso tra due fogli di carta forno, portare i quattro angoli al centro e sigillare bene, spianare in un rettangolo e ripiegare a tre. Fate riposare per 20 minuti IN FRIGO poi spianare di nuovo e piegare a tre. Fate riposare ancora 20 minuti in frigo e spianare di nuovo. Lasciare riposare ancora 20 minuti in frigo e poi formare una palla lasciando sotto i bordi e ruotando con le mani unte.
Imburrate e infarinate bene lo stampo a stella e posizionate la palla con la parte rotonda sul fondo.
Ponete in forno spento e lasciate lievitare fino a che l'impasto uscirà dal bordo.
Infornate a 170° per 15 minuti poi abbassare a 160° per altri 10 minuti. Se necessario prolungante la cottura e prima di togliere fate la prova stecchino.
Sformare il dolce quando sarà intiepidito e guarnire con zucchero a velo.



Se trovate qualche anomalia nel post vi prego avvisatemi, l'ho scritto all'una di notte e di solito a quell'ora dormo ^_^ !!! Besos.

18 commenti:

  1. tanti auguri tesoro, non potrebbe essere spiegato meglio <3 e con l'inizio del nuovo anno si fa pulizia dei pensieri e dei fagotti inutili e si rinnova l'aria <3<3<3 un bacio enorme!!!

    RispondiElimina
  2. Cara Sandra tantissimi auguri di Buon Natale anche a te e la tua famiglia! Il pandoro e' meraviglioso!!!! Sei fantastica come sempre!Un carissimo abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ellapeppa che meraviglia :) Pe quest'anno mi accontento del panettone, magari il prossimo e mi attrezzo anche con lo stanpo. Tanti tanti auguri di un sereno Natale a te e famiglia bimba, un abbraccio grande

    RispondiElimina
  4. ma che meraviglia questo pandoro!!!non ho mai avuto il coraggio di prepararlo a mano...ma la tua ricetta sembra semplice!!tantissimi auguri di buon natale!!!

    RispondiElimina
  5. Ti è venuto perfettamente..auguri di buon natale

    RispondiElimina
  6. É venuto una meraviglia!!
    Tantissimi auguri per un felice e sereno Natale!
    Flora

    RispondiElimina
  7. ciao Chabb
    è stato bellissimo leggere il post ma io non mi cimenterò!!...mi è bastato il "panetun"!!!!! ^________^
    sono curiosa e un po' temo questi cambiamenti che ti frullano in testa......io resterò sempre quella che vi legge vi adora e vi racconta le sue avventure tra i fornelli di una normale cucina di una famiglia normale felice e senza grilli per la testa!
    besos tesoro e buonissimo serenissimo Natale!! *_^

    RispondiElimina
  8. Bellissimo sento il profumino da qua...delizioso
    buone feste!

    RispondiElimina
  9. eccezionale!! Infiniti auguri di Buon Natale, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. accidenti, non mi metterei mai a fare il pandoro, per quanto mi riguarda, sarebbe un sicuro disastro...mentre il tuo è splendido!
    Buone feste!
    Cri

    RispondiElimina
  11. E' una meraviglia, bravissima Sandra. Tanti auguri di Buone Feste , Daniela.

    RispondiElimina
  12. Buon Natale Chabbina!! tu sei la Queen dei lieviti e questo nn poteva che venirti perfetto !!

    RispondiElimina
  13. Non sono una fan sfegatata del pandoro, ma questa ricetta mi ha fatto venire l'acquolina...
    Penso che l'atteggiamento giusto sia quello di fregarsene (passami la parola) di quello che gli altri dicono e fare ciò che ci diverte di più...
    E poi fai sempre delle cose così buone che se ne parlano male è solo invidia pura
    Tanti cari auguri di buone feste
    Baci
    tiziana e co.

    RispondiElimina
  14. Tranquilla non vedo nessuna anomalia ma non sono affidabile,ho ancora occhio aperto e l'altro chiuso.Tanti auguri anche a te cara e alla tua famiglia,un bacio grande.
    ....a volte dei cambiamenti'possono essere necessari.....

    RispondiElimina
  15. grazie infinite e ricambio i tuoi auguri sperando lo stesso per te :) complimenti per la riuscita! mi cimenterò anche io prima o poi (più prima :D ) un abbraccio

    RispondiElimina
  16. in ritardo per gli auguri di Natale sono in anticipo per quelli di buon 2013, che sia pieno di positività, un abbraccio....

    RispondiElimina

Ringrazio tutti voi che lasciate il segno e prego vivamente gli anonimi di firmarsi inoltre vi ricordo che potete consigliare questo post con il tasto g+1 di google, besos