giovedì 27 ottobre 2011

PANNA COTTA PAUROSA PER HALLOWEEN E PER GUARDINI



IMG_6266



In realtà io e Halloween proprio non ci prendiamo, non riesco a capirla questa festa !!
Vedere manifesti affissi per le strade che pubblicizzano serate in maschera, film horror, mistero e magia beh un po' mi fa pensare.
Comunque visto che un po' strega lo sono mica mi potevo tirare indietro quando Nadia della Guardini mi ha invitata a partecipare alla loro iniziativa, mi sono trasformata in pipistrello cuciniere e ho dato sfogo alla mia fantasia.
Certo, ho anche chiesto aiuto, già perché non è solo con Halloween che mi prendo poco ma anche con i conetti di carta forno non ho uno splendido rapporto, sapete quelli che servono per decorare e così tra un tutorial di qua e uno di là ma soprattutto con il pensiero di lei che si sarà di certo concentrata al massimo, sono riuscita a decorare queste mini tortine di panna cotta un po' fantasmose nel modo più simpatico e più pauroso possibile.
In effetti fanno proprio paura !!!



IMG_6265


Ingredienti secondo me e secondo Il Cucchiaio D'Argento


  • 300ml di panna Hulalà senza grassi idrogenati
  • 300ml di latte intero
  •   70gr. di zucchero
  •     8gr. di colla di pesce
  • qualche goccia di essenza di vaniglia
  • colorante alimentare rosso e giallo per ottenere il colore arancio 
  • cioccolato fondente fuso qb
  • panna ViaLat per guarnire






IMG_6263



Procedimento:

Mettete a bagno in acqua fredda per 10 minuti la colla di pesce.
In un pentolino scaldate latte, panna e zucchero poi togliete dal fuoco e aggiungete il colorante necessario per ottenere il colore arancio e infine sciogliete la colla di pesce strizzata e la vaniglia.
Distribuire negli stampini e lasciare in frigo per almeno 6 ore.
Con il cioccolato fuso aiutandovi con il conetto di carta create i soggetti a tema su un foglio di carta forno e riponeteli in freezer fino a che siano solidi.
Sformate la panna cotta su un piatto e guarnite con panna montata e le decorazioni di cioccolato.


mercoledì 26 ottobre 2011

BRIOCHE ALLA FRUTTA SCIROPPATA



........... il destino ha la sua puntualità


IMG_6105


venerdì 21 ottobre 2011

CANNELLONI BIANCHI - E autunno sia ....


L'autunno è una delle mie stagioni preferite insieme alla primavera, i colori e gli odori sono meravigliosi e così quasi ogni giorno mi metto al collo la macchina fotografica e mi diverto a scattare in giro per il mio paese. 
Certo ho la fortuna di abitare in un borgo situato a metà tra mare e montagna, insomma qui da noi da qualsiasi finestra uno si affaccia gode di un panorama che ci invidiano in molti. Ad Ovest la catena dei Sibillini fa da padrona ma non vediamo soltanto il Vettore e compagnia, da qui possiamo godere anche un po' dei monti d'Abruzzo, del Gran Sasso e credetemi, nei giorni invernali quando la neve ricopre le vette è uno spettacolo per gli occhi. Dalla parte opposta invece c'è il mare, uno spicchio soltanto ma c'è però a me non fa lo stesso effetto delle montagne, loro sono tutta un'altra musica e poi da lì passa quella linea sottile perciò ... 

Le immagini che vedete danno l'idea del tempo pazzo con cui abbiamo a che fare ultimamente, prima la neve sui Sibillini ha fatto precipitare le temperature poi dopo qualche giorno di nuovo il sole a farle risalire  facendo venire a me l'esaurimento nervoso, sono vecchietta e malandata non si può scherzare con Chabba, 

Dio del tempo abbi pietà di me.

martedì 18 ottobre 2011

PLUM-CAKE AL CIOCCOLATO E PISTACCHIO - Il copia incolla è diventato una moda


Sto vivendo di rendita con le ricette per il blog, ne ho un bel mucchio da postare ma non ho tanta voglia in questi giorni di mettermi qui a sistemare le foto, scrivere la ricetta e il procedimento nel modo più chiaro possibile e a cercare di rendere questo spazio MIO più accogliente possibile se poi arriva la furba di turno che si COPIA TUTTO e se lo incolla bene bene nel suo blog senza ne chiedere permesso ne tanto meno linkare almeno a questo mio modestissimo spazio. Il bello è che la tipa ha un blog dove puoi accedere solo se sei invitato quindi è impossibile contattarla, se magari qualcuno di voi la conosce o è un lettore del suo copia-incolla fatele sapere che l'abbiamo scoperta e che in google possiamo vedere molte cose che posta anche se non possiamo poi entrare da lei.
Generalmente sono tollerante ma fino ad un certo punto, se mi scassi le pelotas  fai attenzione che ogni nodo viene al suo pettine.

http://Giuliapassion.blogspot.com provate a cliccare 

IMG_5823



mercoledì 12 ottobre 2011

Gnocchi di ricotta come Yaya insegna

IMG_5815


Eccoli qua, gli gnocchi di ricotta di Yaya visti nel blog di Gianni qualche giorno fa, sapete che sono curiosa e così li ho voluti fare subito e direi che sono velocissimi e molto molto buoni.

Ho usato una ricotta da banco fresca e mista e ho abbondato di noce moscata perché mi piace moltissimo ma voi potete naturalmente regolarvi in base al gusto. 
Li ho conditi con del sugo di carne che avevo in freezer ma anche solo con burro e salvia credo proprio siano deliziosi. 



IMG_5817


Per la ricetta vi rimando al blog di Yaya, io ho solo raddoppiato la dose che può andare bene per 4-6  persone.



lunedì 10 ottobre 2011

SEMIFREDDO AL COCCO E AMARENE - Prevenire .... in rosa



Quale dolce meglio di un semifreddo per salutare la bella stagione che se ne va beatamente a riposo ? 
Avevo giusto della meringa italiana ancora in freezer e cosi' Sabato dopo aver sentito le previsioni per niente belle mi sono detta: " O adesso o mai più !!" 
La giornata di Domenica in effetti è stata all'insegna di freddo e vento tanto da far scendere la temperatura dai 27° ai 9° e ci sarebbe voluta una bella tazza di cioccolata calda ma noi ci siamo sacrificati e abbiamo gustato alla fine del pranzo questo semifreddo.

Torna Ottobre e torna il mese della prevenzione, anche quest'anno i nostri blog si tingono di rosa per questa campagna della Lilt sulla prevenzione del tumore al seno quindi vi invito a leggere qui per avere tutte le informazioni.


IMG_5933

giovedì 6 ottobre 2011

PANE CON AUTOLISI - Impastando s'impara


Seguo sempre Viva la focaccia, un sito dove si trovano mille consigli e video per buttarsi nel mondo di lievito e farina e mentre leggevo alcune spiegazioni sulla pizza con autolisi mi è venuto in mente di farci il pane perché ero certa che questa tecnica avrebbe migliorato moltissimo il prodotto finale. 

Non mi sbagliavo affatto e Max me lo aveva anticipato, sarei stata più che soddisfatta del risultato.

L'autolisi ( vi riporto ciò che è scritto nel libro IL PANE un'arte una tecnologia ) è una tecnica che consiste nel miscelare acqua e farina ed impastare per qualche minuto poi si lascia riposare per un periodo di tempo che va dai 30 minuti alle 24 ore;  per un tempo superiore alle 6 ore è meglio aggiungere un pizzico si sale. Al composto maturato si aggiunge farina e lievito e si finisce di impastare. Tutto questo dona morbidezza e migliora decisamente il volume come si può vedere anche dalle foto.




IMG_5828

lunedì 3 ottobre 2011

TORTINE CIOCCOLATO E RIBES - Ubriacarsi tanto per ...


Non amo andar per sagre ma a volte capita, quelle però che evito in assoluto sono quelle con protagonisti indiscussi vino e birra.
Quella del vino a cui ho partecipato qualche sera fa mi ha dato la conferma che oggi la ragione ce la siamo proprio bevuta. 
Ora vi chiederete ma come, dici che eviti certe serate e poi .... tranquilli, in realtà io sono andata ad un concerto che si teneva in occasione della sagra dell'uva in un paesotto della mia regione e quello che ho visto mi ha lasciata sbigottita.
Succede che tu sei beatamente in prima fila a canticchiare e ti ritrovi una devastata con un palloncino a forma di genitali maschili  legato al braccio e con un bicchiere di vino che cerca di scalzarti, ragioni due secondi, le guardi nero nero e lei indietreggia però si mette a rompere i maroni a tuo marito che fa finta di niente per non creare casini e allora tu di nuovo le guardi nero nero e lei sussurra a lui che se vuole del vino glielo procura. Se ne va e inizia a rompere da un'altra parte, versa addosso un bicchiere di non so cosa ad una ragazza che si infuria e per un po' le spacca la faccia. Un po' più dietro c'è un gruppo che beve da due ore e canticchia cose incomprensibili, insomma sono già belli alticci ed è ancora presto. 
Finisce il concerto e inizi a preoccuparti perché devi tornare alla macchina e speri di non incontrare sulla tua strada nessun fuori di testa barcollante e con l'occhio da triglia ma che può essere in grado di scatenare una rissa in una frazione di secondo. 
Ne incontri tanti invece, ragazzi e ragazze che sembrano foglie al vento e che domani probabilmente non si ricorderanno niente di ciò che hanno vissuto.
Quello che però ti fa più arrabbiare è vedere impiegate le forze dell'ordine ad ogni angolo e lungo la strada per quella che in realtà dovrebbe essere una festa e non un'occasione per farsi male.
Se poi hai dei figli adolescenti non puoi far finta di niente, loro sono a rischio esattamente come tutti gli altri e questo ti fa certamente pensare.

Per addolcire la domenica ho preparato queste tortine, loro sono un po' ubriache per via del rum contenuto nella farcia ma di certo non faranno male a nessuno.


IMG_5797

Related Posts with Thumbnails